Archivio tag: streghe

Roberto Aguirre-Sacasa

Le terrificanti avventure di Sabrina

netflix, 2018
avatar

Postato da
il

Le terrificanti avventure di Sabrina è il titolo della nuova serie (horror/commedia) partita su Netflix dallo scorso mese di ottobre.
Ci troviamo di fronte ad una serie molto più spaventosa e inquietante della serie andata in onda negli anni ’90 Sabrina,vita da strega Le tinte sono forti e più che una simpatica strega pasticciona con un gatto parlante di nome Salem, la nuova Sabrina Spellman è una strega che ci porta  dritti nel mondo della magia nera e dell’oscurità.

La serie (come anche quella anni’90) è ispirata al personaggio omonimo a fumetti edito dalla casa editrice americana Archie Comics , creata nel 1962 dal fumettista Dan Decarlo, su soggetto di George Gladir. Sabrina Spellman è una strega sedicenne che vive a Greendale con le zie Hilda  e Zelda (entrambe streghe), ha un fidanzato di nome Harvey Kinkle totalmente all’oscuro della sua vera natura. Sabrina è per metà umana , e questa dicotomia le crea non pochi problemi e conflitti interiori, affrontando i drammi di vita quotidiani di una normale teenager e le difficoltà causate dalla sua vita magica. La storia si complica  quando secondo antiche tradizioni, una volta compiuti i sedici anni, una strega deve rinunciare alla sua vita umana per consacrarsi completamente alle forze oscure e dedicarsi totalmente alle arti oscure. Ovviamente Sabrina non vuole rinunciare alla sua vita da giovane liceale, è una femminista, combattiva che non ha paura di esprimere la sua opinione e di percorrere una strada diversa  da quella già delineata per lei.

Siamo trascinati in una Greendale fuori dal tempo dal fascino anni ’60 in cui dominano atmosfere horror e i fenomeni soprannaturali sono all’ordine del giorno. Ci troviamo di fronte ad una ragazza indipendente e forte che ricorda un’altra eroina dei telefilm anni ’90, Buffy the vampire slayer di Joss Whedon.
Viene da dire tremate, tremate le streghe sono tornate ma questa volta sono più combattive che mai.

 

Se ti è piaciuto leggi anche:
L’ora delle streghe – Anne Rice
Le streghe – Roald Dahl

Guarda anche:
Sabrina vita da strega
Buffy, the vampire slayer

sabrina

Ideatore: Roberto Aguirre-Sacasa
Musiche: Adam Taylor
Episodi: 10
Cast: Richard Coyle, Lucy Davis, Tati Gabrielle, Michelle Gomez, Ross Lynch, Miranda Otto, Chance Perdomo, Bronson Pinchot, Kiernan Shipka, Jaz Sinclair, Lachlan Watson, Abigail F. Cowen, Adeline Rudolph, Darren Mann, Christopher Rosamond

V.M. 14 anni

Leggi tutto ►

Justin Kurzel

Macbeth

Francia - Inghilterra, 2015
avatar

Postato da
il

Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia.

Macbeth è un valoroso condottiero che decide di seguire la profezia delle tre Streghe, le Parche o Norme del Destino della mitologia classica, che lo ha indicato come il futuro re di Scozia. L’unica via per arrivare a tale titolo è il tradimento e l’omicidio, stremato dal dubbio si confida alla moglie ormai resa fragile e incattivita dalla morte incessante dei suoi figli. Fomentato dalla crudele quanto umana Lady Macbeth, la cui sete di rivalsa sulla vita supera ogni reticenza morale, la profezia si avvera e ogni giorno di più vediamo scivolare il valoroso Macbeth in un tiranno di disumana fattura. Lady Macbeth si renderà conto, ormai quando è troppo tardi, di aver creato un mostro che non può più controllare.

Riassumere la trama della gigantesca tragedia di Shakespeare è difficilissimo. Difficile è stato girare anche questo film da parte di Justin Kurzel, già autore del magnifico Discorso del Re, avendo come predecessori film realizzati da campioni come Orson Welles, Akira Kurosawa, Roman Polanski. Kurzel si ispira al gigantesco Valhalla Rising di Nicolas Winding Refn in cui la natura, il silenzio, la contemplazione in slow motion delle emozioni conferiscono una forma alla natura primordiale dell’uomo che si lega in modo indissolubile allo scenario che partecipa alla tragedia sempre eterna dell’animo umano. Kurzel ci regala una rilettura moderna e profondissima della tragedia del Bardo senza alterare il testo e restituendocelo in maniera integrale nella sua perfetta bellezza. Ciò che fa la differenza rispetto ad altre rilettura è la potenza delle immagini, sono le atmosfere di Scozia, la nebbia, la pioggia, i paesaggi brulli punteggiati di laghi e di neve, la luce delle candele, i colori sempre più saturi, fino al rosso finale del fuoco, del tramonto e del sangue. E la fantastica intensità, i primissimi piani sui volti feriti e tormentati, gli occhi che piangono e amano, le mani che accarezzano e uccidono. L’ombra della regia è totalmente assente, a parlare è una tragedia sempre moderna e attuale sul potere e la sua eterna corruzione. In questo film Lady Macbeth assume un’ombra umana a differenza di molte altre letture che la vogliono una donna invincibile nella sua malvagità, mentre in questo scenario è una donna mossa dalla vendetta il che la rende estremamente vicina a molti di noi, esattamente come il condottiero Macbeth non è più un uomo vinto  e manovrato ma un uomo ambizioso che si dimostra incapace del destino che gli è stato affidato.

Immensa interpretazione di Michael Fassbender che comunica con la sola forza dello sguardo le mille sfumature della metamorfosi del protagonista: da eroico combattente ad arrampicatore assetato di potere a tiranno senza umanità, passando per quel bambino fragile che la moglie riesce a manipolare con facilità.

Si consiglia la visione a un pubblico superiore ai 14 anni a causa delle scene di violenza e per la difficoltà del testo integrale.

Se ami le atmosfere di questo film, le ambizioni macchinazioni dei personaggi per raggiungere il potere devi leggere assolutamente:

Le cronache del ghiaccio e del fuoco di G.R. Martin

Joe Abercrombie Il richiamo delle spade

Se hai amato il testo del Bardo contenuto del film lo trovi in molte edizioni commentate, qui per esempio:

W. Shakespeare Macbeth

Ascolta anche:

Amon Amarth Deceiver of the Gods 
Promises dei The Cranberries
Lacuna Coil Heavens a Lie 

Guarda anche

Valhalla Rising di Nicolas Winding Refn

macbeth-poster-italiano

 

Regia:Justin Kurzel
Soggetto: William Shakespeare
Fotografia: Adam Arkapaw
Montaggio: Chris Dickens
Effetti speciali: Bernard Newton
Musiche: Jed Kurzel
Scenografia: Fiona Crombie
Costumi: Jacqueline Durran
Trucco: Kirsty Mcqueen
Sfondi : Alice Felton
Cast: Michael Fassbender, Marion Cotillard, Sean Harris, Elizabeth Debicki, Paddy Considine, Jack Reynor, David Thewlis

Leggi tutto ►

Richard LaGravenese

Beautiful Creature – La sedicesima luna

Usa, 2013
avatar

Postato da
il

Lo stesso sogno, ogni notte, da mesi. Non riesco mai a vedere il suo viso, eppure la conosco, come se la conoscessi da sempre. E sento che accadrà qualcosa di terribile quando la raggiungerò. Allo stesso tempo, però, non ho nessuna paura. Io voglio lei, qualunque cosa succeda. Ma non la raggiungo mai e poi… muoio. All’inizio temevo che stessi perdendo la ragione e che ho capito che non sarebbe stata una gran perdita. Domani comincio il terzo anno, perciò… la pazzia è inevitabile. La cosa peggiore è svegliarsi ogni notte, desiderando qualcuna che non ho mai incontrato. Amando una ragazza che non esiste…

L’unico desiderio di Ethan Wate è andaresene il più lontano possibile da Gatlin, la cittadina bigotta e soffocante in cui è nato. La scelta del college potrebbe dargli la giusta occasione di fuga, ma non è questo il vero motivo per cui Ethan perde il sonno: ogni notte infatti sogna una ragazza sconosciuta.
Finalmente Ethan la incontrerà inspiegabilmente sui banchi di scuola, Lena Duchannes, la nipote del misterioso Macon Ravenhood, magnate della città e potente mago delle tenebre, che si è votato alla magia della luce per i bene dell’amata nipote.
I due ragazzi si innamorano, ma Lena è una ragazza piena di segreti: non solo è una potente maga, ma quando sorgerà la luna del suo sedicesimo anno Lena sarà reclamata o dalla magia della luce o da quella delle tenebre. Ma su Lena e sulle maghe della famiglia Duchannes grava anche una maledizione risalente alla Guerra Civile, quando la sua antenata, per amore, cercò di riportare in vita un mortale. L’insicurezza di Lena aumenta man mano che la data del suo compleanno si avvicina, grazie anche all’influenza di sua cugina Ridley e di sua madre Seraphine, entrambe potenti maghe delle tenebre.

La trasposizione cinematografica mantiene il clima dark  dei romanzi. I personaggi sono avvolti da misteri e insicurezze, ma trovano la forza per reagire al loro destino.

 

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Tim Burton, La sposa cadavere
Rupert Sanders, Biancaneve e il cacciatore
Robert Stromberg, Maleficient

… e leggi anche …
Holly Black, Doll bones
Licia Troisi,Pandora

… e ascolta anche …
The war on drugs, Lost in a dream
Foo Fighters, One by one One by one

beautiful-creatures-la-locandina-italiana-del-film-260285

Regia :Richard LaGravenese
Sceneggiatura :Richard LaGravenese
Fotografia: Philippe Rousselot
Musica: thenewno2
Durata: 2h e 4m

Interpreti e personaggi principali:
Lena Duchaness: Alice Englert
Ethan Wate: Alden Ehrenreich
Amma: Viola Davis
Ridley Duchaness: Emmy Rossum
Mrs. Lincoln: Emma Thompson
Macon Ravenwood: Jeremy Irons
Link: Thomas Mann
Larkin: Kyle Gallner
Zia Del: Margo Martindale
Savannah Snow: Tiffany Boone
Emily Asher: Zoey Deutch:

Leggi tutto ►