Antifurto nebbiogeno: cos’è, come entra in azione e quanto costa

Un sistema che consente di proteggere adeguatamente la propria casa. Si tratta dell’antifurto nebbiogeno, sempre più utilizzato anche in ambienti privati, insieme agli usi tipicamente industriali.

Questo antifurto, nel momento in cui sia presente un intruso, può erogare una nebbia artificiale che saturerà completamente l’ambiente.

L’obiettivo dell’antifurto nebbiogeno è quello di creare confusione e panico nel ladro. Egli per salvarsi, cercherà immediatamente la via di fuga più vicina non toccando ne denaro ne altri oggetti di valore.

Come funziona l’antifurto nebbiogeno

Il composto prodotto dall’antifurto nebbiogeno è formato da una miscela di acqua e glicole miscelati in percentuali specifiche. Questa miscela è riscaldata da una caldaia ad alte temperature. Quando l’antifurto scatta il prodotto della miscela riscaldata si diffonde nell’ambiente.

Un elemento da sottolineare è che la miscela diffusa nei locali non è nociva per le persone, e non determinerà neppure danni alle cose, perché non lascia alcun residuo.

Si può montare l’antifurto nebbiogeno in diversi contesti, dal classico soffitto, per irrorare tutta la stanza, alle pareti, fino ad un armadio. Ovviamente in questo ultimo caso è necessario lasciare un’apertura per consentire la fuoriuscita della nebbia.

Il sistema si può gestire attraverso un controllo remoto anche dal proprio smartphone. L’antifurto entra in funzione quando rileva degli intrusi attraverso dei sensori posizionati nei punti di passaggio.

Dove utilizzare l’antifurto con fumogeno

I contesti nei quali l’antifurto nebbiogeno si può collocare sono principalmente due: le case (e tutti i contesti piccoli, come uffici e negozi) e i grandi edifici.

Nel primo caso si può utilizzare l’antifurto nella sua versione minima con una copertura fino a circa 600 metri cubi (la saturazione dell’ambiente avviene in circa 60 secondi e viene mantenuta per circa 7 min.).

Per quanto riguarda i grandi edifici la copertura arriverà a 1000 metri cubi in 60 secondi per una nebbia della durata di circa 3 min.

In entrambe le soluzioni il funzionamento è garantito anche in caso di assenza di elettricità, visto che l’impianto è dotato di una batteria che ha una autonomia di 90 min.

Quanto costa il fumogeno antifurto

Vista la tecnologia che viene utilizzata per il montaggio e il funzionamento dell’antifurto nebbiogeno, si può dire che il suo costo medio, è di circa 600 euro. Questa quotazione è relativa ad ambienti piccoli o medi come una casa o un negozio.

Per gli ambienti più grandi si potrà andare da un costo minimo di 2000 euro fino a circa 4000 euro per le esigenze maggiori.

Nel caso in cui il fumogeno dovesse andare ad integrare un antifurto preesistente, vi consigliamo di rivolgervi a dei tecnici specializzati.

Per approfondire l’argomento vedi:

  • https://www.pgcasa.it/articoli/antifurti-e-sicurezza/antifurto-nebbiogeno-come-funziona-e-quanto-costa__8220
  • https://blog.verisure.it/antifurto-nebbiogeno-o-fumogeno-come-funziona/