Come eliminare le zanzare in casa quest’estate

L’estate ci regala sempre un sacco di belle cose. Le lunghe giornate, le ferie estive, le cene e le grigliate all’aperto con gli amici e la famiglia. Peccato che in questo periodo l’anno si fa più prepotente un problema tipico: le zanzare. Questi fastidiosi insetti possono lasciare degli spiacevoli souvenir di cui tutti fanno volentieri a meno, oltre al fatto che possono essere vettori di pericolosi virus. Sapere come eliminare le zanzare in casa è quindi essenziale per proteggere sé stessi, i propri familiari e godersi al meglio la stagione estiva.

Le zanzare individuano le prede grazie a diversi fattori che vengono captati dal loro sofisticato fiuto. Sicuramente le zanzare sono attratte dalle forti concentrazioni di anidride carbonica segno della presenza di una possibile preda. Molti studi scientifici, come quello dell’università di Oxford, mettono in correlazione il gruppo sanguino con la possibilità di essere punti dalle zanzare. Altri fattori che sembrano attirare questi insetti sono i profumi forti, l’eccessiva sudorazione, il consumo elevato di bevande alcoliche (che fanno aumentare la sudorazione).

Per vivere al meglio la tua estate, le tue cene fuori o semplicemente non perdere il sonno solo per via di una zanzara ti sibila intorno mentre tenti di addormentarti, ci sono diverse contromisure adottabili atte a come eliminare le zanzare in casa.

Elimina l’acqua stagnante

Le zanzare per riprodursi hanno bisogno solo di una piccola superficie di acqua stagnante dove una zanzara femmina può arrivare a deporre decine di uova nel giro di pochi giorni. Se hai un giardino, un balcone o uno spazio esterno controlla che non ci siano depositi di acqua. Per esempio, nei sottovasi delle piante, residui di acqua piovana in posti come angoli, avvallamenti della pavimentazione, oggetti che sono lì da tempo e possono essere contenitori di acqua (vecchi giocattoli, ciotole degli animali domestici o attrezzi da giardinaggio). Togli l’acqua in eccesso e controlla anche i tubi di scarico.

Se hai un giardino con uno stagno, questo può essere un posto ideale per le zanzare che possono usarlo per deporre le larve. Se invece noti che intorno allo stagno svolazzano delle libellule sappi che queste non sono pericolose, non pungono e sono delle predatrici di zanzare. Cerca di utilizzare un sistema che tenga in movimento l’acqua dello stagno, come un fontana o una pompa in modo che la superficie dell’acqua non sia troppo ferma. Se puoi metti dei pesci rossi nello stagno che sono golosi delle larve di zanzara.

Arieggia gli ambienti costantemente

Le zanzare non sono degli assi dell’aviazione e il loro peso ridotto le rende suscettibili alle correnti d’aria tanto che anche un ventilatore al minimo della sua velocità può scacciarle via facilmente. Se hai un patio esterno puoi prendere in considerazione l’installazione di un ventilatore da soffitto in modo che potrai allontanare le zanzare e avere un utile accessorio per combattere l’eccessiva canicola.

Allontana le zanzare con metodi naturali

Integra le contromisure anche con l’uso di piante che sono repellenti naturali delle zanzare. Molte piante profumate sono in grado di confondere il fiuto di questi insetti, piazzandole attorno le aree di interesse potrai creare una sorta di barriera profumata e abbellire il tuo ambiente.

Tra le diverse piante che hanno questa proprietà ci sono:

  • basilico;
  • menta piperita;
  • lavanda;
  • calendula;
  • rosmarino;

Tutte piante dall’odore gradevole per noi che invece risulta sgradito alle zanzare.

Puoi anche utilizzare l’olio di citronella da bruciare all’esterno. Anche la citronella ha l’effetto di repellere le zanzare. Sul mercato si trovano facilmente candele a base di questo olio essenziale che hanno un profumo gradevole e aggiungono una bella atmosfera al tuo giardino o balcone.

Non farle entrare

C’è l’errata convinzione che le zanzare prosperino solo all’esterno mentre invece una volta penetrate in un ambiente interno riescono a “prendere la residenza” se trovano dei ristagni d’acqua. È importante quindi dotare la propria casa di barriere fisiche che non le facciano entrare. Le zanzariere sono una soluzione efficace permettendo di tenere le finestre aperte senza il rischio che qualche insetto volate entri e cominci a dare fastidio.

Installa delle trappole

In commercio esistono anche delle trappole da piazzare in giardino. Strumenti che funzionano inserendo una piccola bombola di gas che bruciando emette anidride carbonica, facendo credere agli insetti che si tratta di una persona, e attira le zanzare in una trappola da cui non riescono a uscire. Questi sistemi hanno il vantaggio che possono rimanere sempre in funzione ma i loro effetti si cominciano a vedere nel giro di qualche giorno, talvolta anche fino a 10, prima di notare un effettivo decremento del numero delle zanzare nell’area.

Usa delle protezioni sulla pelle

La soluzione che ti offre la massima protezione e al contempo una estrema praticità è quella di usare prodotti direttatene sulla propria pelle. Le lozioni e gli spray contenenti il principio attivo DEET sono a oggi i prodotti che possono proteggerti dal rischio di puntura da parte di questi fastidiosi insetti. Come puoi controllare sul sito sprayantizanzare.com, esistono prodotti a diversa concentrazione di DEET dove quelli con maggiore principio attivo sono utili nel caso di viaggi in aree particolarmente infestate di zanzare o dove questi insetti possono trasmettere virus che sviluppano malattie molto serie.

Il DEET è un principio attivo sicuro, testo e in uso da molti anni, non aver nessun timore di usare questo tipo di prodotti e ricorsa di integrare questo tipo di difesa direttamente sul tuo corpo con le altre contromisure che abbiamo elencato in questo articolo.