Cosa vedere a Varese in poche ore: consigli ed itinerari 

La famosa città giardino lombarda è proprio lei, l’elegante e raffinata Varese, capoluogo di provincia che si appoggia fra monti e laghi ed è la terra del liberty, una bellissima città a misura d’uomo, piccola e che è possibile scoprire in poche ore.

Uno dei grandi vantaggi di Varese è che come città è abbastanza piccola, ed è quasi completamente pedonale, comunque a misura di pedone. Di conseguenza, la maggioranza delle cose da vedere sono concentrate nel centro storico ed è possibile in poche ore visitare alcuni dei palazzi, delle ville, chiese e giardini più belli di tutta Varese. Ovviamente, Varese ha anche dei bellissimi dintorni: dal Sacro Monte fino ai suoi laghi, le isolette, i castelli e le ville liberty, ci sono tantissime cose da vedere.

Volete fare una piccola gita a Varese, magari in giornata, e scoprire le bellezze di questa città? Avete scelto la giusta destinazione.

Potete soggiornare in una delle sue strutture alberghiere con SPA vicine al centro storico, se volete essere a poca distanza da tutte le principali attrazioni di Varese, e quindi partire alla scoperta del centro di Varese e di tutte le sue bellezze. Ecco alcune cose che dovete assolutamente vedere se volete fare una piccola gita di poche ore nel centro di Varese.

Cosa vedere a Varese in un giorno: qualche consiglio e spunto utile

Cosa vedere a Varese in poche ore? Questa città è davvero perfetta se volete fare una gita-lampo alla scoperta delle bellezze locali. Ecco alcune delle destinazioni che non dovete perdere nel centro città.

  • Corso Matteotti. Il salotto cittadino: si tratta della via principale di Varese, che attraversa il centro storico. Questa via è quella più ricca di negozi, boutique, bar e locali, ed ovviamente bellissimi balconi fioriti: qui potete scattare delle foto davvero uniche ai vicoli, ai giardini ed alle belle case liberty della città.
  • Giardini d’Este e Palazzo Ducale. A soli 5 minuti a piedi da Corso Matteotti è possibile visitare i giardini di Varese e il palazzo Ducale. Il palazzo Estense, questo il nome ufficiale, venne fatto edificare dal Duca d’Este come dimora estiva. Si tratta di un pregevole esempio di barocchetto lombardo, che ora è sede del comune di Varese. Il palazzo si affaccia sui bellissimi giardini di Varese, noti come Giardini Estensi. Si tratta di un giardino all’Italiana con contaminazioni francesi, ricco di scalinate sontuose, laghetti e vialetti ombrosi. Un luogo bellissimo che nella bella stagione ospita spesso eventi musicali e culturali. L’accesso ai giardini di Varese è libero e gratuito.
  • Villa Mirabello. Nel contesto dei giardini di Varese si trova anche questo bellissimo museo, ex scuderia che ospita oggi il Museo Civico ed Archeologico di Varese.
  • Villa Panza. Chi ama l’arte non può non fare una capatina, anche breve, a Villa Panza: prende il nome dal collezionista che ha fornito la maggioranza dei pezzi di arte contemporanea (soprattutto americana) che nutrono la collezione permanente. Questa villa è un luogo FAI e permette di visitare non solo la collezione fissa ma anche quella temporanea.
  • Villa Ponti. Una bellissima villa immersa in un magnifico giardino all’inglese, oggi adibita a centro congressi.

Se rimanete nel centro storico di Varese, oltre a vedere le bellissime ville liberty che sono sparse lungo la città, i giardini nascosti fra i palazzi ed i balconi fioriti, vi consigliamo di visitare anche la Basilica di Varese e il campanile detto Bernascone. Se vi rimane del tempo potete anche pensare di visitare i dintorni di Varese, ad esempio il bellissimo Sacro Monte che ospita la Via Sacra, una serie di cappelle per il pellegrinaggio.