Frazionamento di un appartamento in due: come procedere

Talvolta può essere necessario effettuare una modifica importante ad un appartamento, come ad esempio quella che prevede la sua divisione in due parti, che lo trasformano da unico appartamento a due appartamenti: questo intervento si chiama frazionamento. Vediamo, in questo articolo, chi si occupa di frazionare un appartamento, cos’è il frazionamento e quali documentazioni sono necessarie, e come risparmiare su questo intervento.

Cosa è il frazionamento di un appartamento e quali sono i costi

Il frazionamento dell’immobile è la suddivisione di un appartamento in due o più unità abitative: questo è un intervento che, per quanto possa essere dispendioso dal punto di vista del tempo e del denaro – è necessario infatti seguire alcune procedure amministrative che possono richiedere dei costi specifici ed il rispetto dei tempi – può essere anche molto vantaggioso dal punto di vista economico, in particolar modo quando il mercato predilige gli appartamenti piccoli.

Questa suddivisione può essere conveniente, ad esempio, anche nel caso in cui l’appartamento originario sia molto grande e la coppia che ci vive è una coppia di anziani o di persone senza figli, che può trarre un notevole vantaggio economico dividendo in due l’appartamento. In questo modo, potrà poi vendere la seconda unità abitativa oppure eventualmente affittarla per trarne un guadagno. Leggendo la guida ai prezzi di Edilnet.it sui vari costi di un frazionamento catastale (https://www.edilnet.it/guida/frazionamento-catastale-quali-i-costi-359), possiamo affermare che i costi partono da 550 Euro – per un semplice frazionamento senza opere di muratura – fino a 4500 Euro se nel frazionamento da eseguire sono necessarie delle opere di muratura.

Chi lo fa il frazionamento di un appartamento

Il frazionamento di un immobile deve essere chiaramente eseguito da persone esperte e qualificate nel settore edile. Si tratta di una procedura alquanto delicata che, chiaramente, richiede un intervento da parte di personale esperto, come ad esempio un architetto ed in generale un professionista e tecnico del settore: poiché sono tanti i calcoli e le documentazioni da redigere e da presentare, è quindi necessario che la suddivisione avvenga nel pieno rispetto delle regole amministrative, civili e chiaramente anche edili.

L’architetto che viene chiamato ad eseguire questo intervento deve prima di tutto ascoltare attentamente le richieste e le esigenze del cliente, e mettersi al lavoro seguendo le regole del Piano Regolatore Generale e del regolamento edilizio e condominiale. Egli dovrà pertanto, per essere in regola, verificare la documentazione esistente attraverso la conformità edilizia ed urbanistica al Comune ed al Catasto, e presentare alcune pratiche edilizie al Comune: queste pratiche sono la CILA o SCIA, necessarie per autorizzare questa suddivisione sotto il profilo amministrativo e sotto quello urbanistico.

Inoltre, bisogna effettuare una presentazione dell’aggiornamento catastale presso il Catasto (sono disponibili maggiori informazioni sul sito Agenziaentrate.gov.it alla pagina https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/cittadini/fabbricati-e-terreni/aggiornamento-dati-catastali-e-ipotecari), sopprimendo il vecchio subalterno e sostituendolo con le due nuove unità immobiliare; presentare una richiesta di autorizzazione al condominio nel caso in cui nel frazionamento sia anche necessaria la modifica delle parti comuni; presentare trasferimento di proprietà dal notaio quando necessario.

Tutti questi interventi potranno essere facilitati, appunto, solo affidandosi ad un professionista qualificato ed abilitato che possa quindi effettuare tutte le procedure amministrative ed ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, specialmente se si tratta di frazionare un appartamento in condominio, per poi occuparsi del coordinamento delle opere ed i lavori dell’impresa.

Come poter risparmiare sul frazionamento di un appartamento

Chiedere un preventivo online attraverso i vari servizi gratuiti sul web può essere un giusto metodo per approfondire le nostre conoscenze sui prezzi e sulle possibilità di risparmio: in questo caso, infatti, Internet rappresenta un’ottima risorsa ed una notevole fonte di risparmio, in quanto ci consente non solo di leggere e analizzare le recensioni da parte di utenti che hanno già testato un servizio, ma anche di verificare personalmente la qualità di un servizio proprio attraverso il confronto del portafoglio lavori di un professionista e dei vari preventivi che possiamo reperire online.

Pubblicato
Etichettato come Casa